Tanti tipi di semi femminizzati

Migliaia di semi femminizzati, ricordati di incrementare la quantità di cibo ricevuta dalla tua pianta gradualmente.

Col passare del tempo, la quantità di sali prodotta dalla scomposizione dei fertilizzanti nel suolo lo rende sempre più acido; a un certo punto, la concentrazione di tali sali nel terreno danneggerà le piante e farà diventare marroni le foglie. Alla marijuana non piace quando le sue radici sono limitate impedite nella propria espansione, perciò assicurati sempre che il tuo contenitore sia profondo a sufficienza per il loro sviluppo. Un altro metodo per aggirare il problema del travaso è usare un vaso biodegradabile.

Il terreno e la palla delle radici dovrebbero scivolare fuori dal vaso senza problemi, con il suolo che mantiene la forma del vaso e le radici che non vengono in alcun modo disturbate. Però ripeto conosco gente che se ne facevano veramente tante di canne al giorno, e si erano scemi tutto il giorno ma dopo quel periodo hanno smesso e sono tornati completamente normali anzi… Tutti gli assuntori di cannabis e di droghe naturali in generale (cioccolato, zucchero naturale, DMT, Salvia Divinorum, funghi, piante psichedeliche, marijuana ecc) sono quasi tutti che hanno un carisma, un’ intelligenza fuori dal comune. Dunque la tua quantità è irrilevante, io per esempio fumo circa 3 canne a settimana.

Dunque il massimo che puoi ottenere fumando molta , ma molta marijuana e in maniera costante è quello di, scusa il termine grezzo, “addormentarti” il cervello. Il problema della Cannabis è che i governi non la possono letteralmente controllare, non è possibile controllarla visto che cresce ovunque, si adatta a moltissimi climi e cresce in fretta e soprattutto basta prendere fiori e foglie e fumarle e si ottiene quello che si vuole. Comunque è una cavolata colossale quella del “ti brucia il cervello”, è una tesi messa in giro nella campagna mediatica del 1935 contro la Cannabis appunto per renderla illegale per far si che si usasse solo il petrolio e solo la carta da alberi (e come vedi ci sono riusciti).

La domanda non è quanto fa male meno la stessa cannabis paragonata a ad altre sostanze alrettanto nocive, ma cosa si guadagnerebbe dall’evitarne il consumo. Tanti medici oramai sono d’ accordo sulle eccezzionali proprietà terapeutiche della Cannabis. Sono molte le persone che lamentano un uso eccessivo di droghe leggere da parte del proprio compagno di un parente e che sono messe fortemente a disagio dai loro comportamenti.

Buongiorno Vida, mi fa piacere notare che almeno qualcuno in casa ha la testa sulle spalle, indipendentemente dallo stile di vita di ciascuno, già il fatto di fumare non è salutare, che sia tabacco che sia una droga, di conseguenza non penso affatto che quello che è scritto sia idiota, è inutile semmai il modo di recepire i concetti, limitato mentalmente, del resto non serve fumare erba per stare bene, come non serve insultare il prossimo per esprimere un parere. Questo lo pensi tu perche nella tua testa e giusto quello che fai ma secondo te uno che si e bruciato il cervello lo dice?fa di tutto perche nessuno se ne accorga..te ne convincerai piu tardi anche tu ma cm molti ipocriti magari sosterai che nn hai niente e invoglierai i altri a fumare(nn ti rendi conto che nn provi piu niente di bello tranne che fumarti una bella canna?)e adesso prendi la scorciattoia cancellando dal tuo cervello questo commento oppure faccendo l’inteletuale parlando di petrolio e altre cose sulla opressione di questa pianta..pace e amore la tua teoria di vita ma sorpresa la vita nn e cosi mongolo!!